Loading

Castiglione di Palombara

Castiglione di Palombara

Descrizione
Castiglione, detto anche Castiglione Sabino oppure impropriamente Palombara Vecchia, è un complesso fortificato oggi in rovina edificato a 456 mt slm nel corso del XIII secolo sopra i ruderi di una villa romana di epoca imperiale e posto sulla cima di un contrafforte scosceso del monte Gennaro, nel comune di Palombara Sabina a circa tre km dal centro abitato. Si sono conservate estese rovine del castello nonché larghe porzioni delle mura perimetrali che cingevano l’abitato.
Coordinate
42.078345, 12.775231
Come arrivarci
Castiglione si trova a circa 45 Km da Roma ed a due da Palombara Sabina, in provincia di Roma e nella parte centrale del Lazio. E’ raggiungibile percorrendo la Tiburtina fino a Bagni di Tivoli, la Strada Statale 636 Palombarese quindi per mezzo di una ripida viuzza, Via di Castiglione, peraltro molto stretta ed a doppio senso di marcia, che dopo essersi dipartita dalla strada statale poco prima dell’abitato di Palombara Sabina giunge fino ai piedi della fortezza che deve poi essere raggiunta a piedi seguendo un sentiero maltenuto e non segnalato ma facile da scorgere guardando i ruderi.
Accessibilità
L’accesso a Castiglione è possibile in qualsiasi momento gratuitamente e senza limitazioni ma non è previsto alcun servizio di sorveglianza del luogo né è fornito di pubblica illuminazione. Messi in sicurezza anni addietro sfruttando fondi comunitari quindi mai più manutenuti, i ruderi pian piano sono di nuovo divenuti pericolosi perché mancano o sono stati divelti i parapetti lungo le rovine ed alcune porzioni delle mura sono pericolanti. Il sentiero che collega la rocca alla strada sottostante è molto ripido, maltenuto e dal fondo irregolare e pietroso su cui è facile scrivolare. Tutto ciò rende sconsigliabile l’accesso ai bambini, pure se accompagnati da un adulto. Il luogo non è accessibile alle persone portatrici di handicap o con difficoltà motorie.
La visita è sconsigliabile in caso di pioggia abbondante per il possibile infangamento od immelmamento delle rovine e delle strade d’accesso.
Sebbene suggestiva. la visita è sconsigliabile anche in caso di neve oppure di nebbia o di foschia densa perché i sentieri non sono tracciati con catadiottri ed è quindi facile perderli.
Castiglione non possiede alcun servizio di illuminazione notturna e pertanto il luogo dopo il tramonto si presenta completamente buio, circostanza che rende la visita inutile e pericosa dopo il calare del sole.In inverno, la temperatura può restare sotto lo zero durante tutte le prime ore della mattina e possono aversi gelate anche intense con conseguente estesa formazione di brina.
Aioe

Aioe

L’autore di questo blog si chiama all’anagrafe Paolo Amoroso, soprannominato Aioe fin da ragazzo, di professione avvocato nel penale, con la passione per l’aria aperta, la storia medievale e l’informatica.

LEAVE A COMMENT