Loading

Tratturo

Tratturo

Paesaggio di Vallebona

Paesaggio di Vallebona

Il tratturo è una via di comunicazione non lastricata, di solito dal fondo erboso o pietroso, prodottasi per effetto del continuo calpestio degli animali oppure in conseguenza passaggio regolare di mezzi meccanici. La sua larghezza è di norma tale da consentire il transito di fuoristrada, di camion o di trattori, elemento che lo differenzia dalla mulattiera. Di norma i tratturi non posseggono ponti in muratura per cui l’attraversamento degli eventuali corsi d’acqua deve avvenire a guado.

Porta di accesso al borgo

Porta di accesso al borgo

Sono tratturi, in senso tecnico, quelle vie che nel lunguaggio colloquiale sono genericamente chiamate strade sterrate. In Italia, sui tratturi non è effettuato il soccorso stradale per cui, di norma, le polizze assicurative che coprono il costo per il recupero della vettura in panne non si applicano anche nell’eventualità che il mezzo si sia rotto mentre ne percorreva uno. Alo stesso tempo, i tratturi non vengono chiusi esplicitamente per neve, fango o nebbia per cui la circolazione avviene a rischio e pericolo di chi li percorre. In generale, lungo i tratturi non sono disposti segnali stradali né essi sono forniti di pietre miliari e questo può rendere difficile orientarsi lungo il loro percorso.

Aioe

Aioe

L’autore di questo blog si chiama all’anagrafe Paolo Amoroso, soprannominato Aioe fin da ragazzo, di professione avvocato nel penale, con la passione per l’aria aperta, la storia medievale e l’informatica.

LEAVE A COMMENT